Laboratori - UmbriainCanto
16640
page-template-default,page,page-id-16640,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-16.7,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.5,vc_responsive
 

Laboratori

Laboratori continuativi

Pratiche a Voce Libera

(corpo – voce – movimento)

con Roberto Panzanelli

durata 2 ore dalle 18 alle 20.

IN PROGRAMMAZIONE

 

La voce e il canto come strumenti di consapevolezza di sé, dell’essere in relazione, di assunzione del proprio potere creativo, come strumenti di riequilibrio e cura di sé e della persona in generale, come crescita personale. La voce nell’emissione libera non intonata e scevra da significati, in minor misura declamante o recitante. Il canto come voce che va ad accordarsi con gli altri e/o a sostenere linee melodiche, per lo più improvvisato (come espressione del qui ed ora).

Si tratta di una disciplina Artiterapeutica specifica che non trova riscontro nell’attuale panorama normativo ma che in realtà è diffusa e che ha visto in questi ultimi anni lo sviluppo di metodi specifici (Soul Voice di Katrina Shelde, la Voce Gestaltica di Rosa medina) e che può essere definita come VoceCantoTerapia oppure come Counseling Espressivo ad uso preponderante della voce.

 

La voce e il canto sono distinti perché il suono prima di essere intonato (e quindi disposto alla relazione) viene vissuto come esperienza timbrica pura. Elementi di body percussion agganciata al canto. Elementi di canto armonico. Particolare attenzione al respiro. Una parte degli incontri è riservata al canto individuale, eseguito per lo più senza l’utilizzo delle basi e senza accompagnamento strumentale.

 

APPROFONDISCI PRATICHE

Laboratorio “la parola e la presenza”

 

Esercizi di Comunicazione Consapevole Autentica

con Margaretha Doderer e Andrea Giordani

IN PROGRAMMAZIONE

 

Ispirata alla comunicazione non violenta di Marshall Rosemberg, la Comunicazione Consapevole Autentica è uno strumento di straordinaria efficacia per la conoscenza di sé e per l’avanzamento verso la crescita umana e il benessere. I principi fondamentali sono quelli dell’auto-ascolto e dell’auto-empatia.

Attraverso di essi è possibile entrare in contatto con i propri sentimenti e bisogni reali, spesso trascurati.

La valorizzazione dei propri sentimenti e bisogni reali apre spazi nuovi al dialogo con gli altri, poiché permette di sentire e contattare l’umanità dell’altro. Quando l’umnaità dell’altro non è considerata viene facilmente “dirottata” verso modalità di comunicazione confusamente richiedenti e inconsapevolmente aggressive.

Il modo di essere così radicalmente diverso proposto dalla Comunicazione Consapevole (e nello stesso tempo naturale e antico) permette di contattare la parte più vera di noi e offre nuove possibilità di linguaggio e di pensiero.

La Comunicazione Consapevole Autentica non va confusa col “buonismo”, intendendo con esso uno stato di passività o di rinuncia all’assertività.

L’auto-ascolto e l’auto-empatia richiedono presenza di spirito e forza d’animo, qualità che vanno quotidianamente coltivate di pari passo con una cura globale di sé. Solo così si potrà trovare la forza di limitare azioni aggressive, sia provenienti dall’esterno che dall’interno, rifuggendo dal ruolo di vittime o di salvatori.

Testi principali di riferimento: “Le parole sono finestre oppure muri” e “Le sorprendenti funzioni della rabbia” di Marshall Rosemberg (Edizioni Esserci).

 

Sono stati fatti vari cicli di laboratori di Comunicazione Consapevole Autentica, tutti presso la sede di UmbriainCanto.  Tre cicli di laboratori quindicinali di 6 mesi con Margaretha Doderer dal 2014 al 2016. Un ciclo di laboratorio settimanale di 5 mesi con Andrea Giordani nel 2017.

Richiedi iNFORMAZIONI sui Laboratori

 

Desideriamo farti sapere come conserveremo i tuoi dati, per quanto tempo e per quali finalità. Potrai in ogni momento richiederci la loro cancellazione. Privacy Policy

UmbriainCanto è ente formativo iscritto nell’elenco nazionale di SIAF Italia (www.siafitalia.it) per l’inserimento dei propri studenti nei registri di attestazione professionale degli Operatori Olistici e Arteterapeuti con codici SC23\09 e SC 226\17.